Un universo "senza redingote". La nozione di "informe"tra sacro e dispendio improduttivo in Georges Bataille