Riflessioni sulla legittimazione alla rinuncia del creditore che assume di essere munito di titolo esecutivo