Il paradosso dei diritti umani: le prospettive di Arendt e Weil