Sul canto infraepisodico di S. Tr. 205-224