Scrivere a Salerno nel medioevo