Roberto Amoroso e il cinema popolare napoletano