La creazione di banche dati visuali è un’operazione complessa che mobilita soggetti e competenze diverse. L’articolo inserito in un volume di taglio interdisciplinare propone l’esperienza di realizzazione di una banca dati digitale dedicata alla Memoria dei luoghi per l’area della provincia di Salerno, soffermandosi in particolare sugli obiettivi che con essa si è cercato di conseguire, sui caratteri principali dell’archivio e su alcuni possibili ulteriori utilizzi dello stesso. L’esigenza di uno studio empirico delle memorie di specifiche comunità territoriali e la convinzione circa l’importanza dei materiali visuali nella fissazione e comunicazione di queste stesse memorie sono alla base dell’archivio, che si pone peraltro anche come momento di conservazione e tutela di patrimoni visuali a grave rischio di perdita, come rilevante fonte documentaria e non in ultimo come importante momento di un rinnovato dialogo tra la ricerca ed il territorio, di una creazione di reti e scambi molteplici tra diversi soggetti impegnati in un comune lavoro di identità, memoria e progettazione del proprio futuro.

Reti di memorie. Archivi visuali (digitali) e memorie locali

ARCANGELI, Bianca
2008

Abstract

La creazione di banche dati visuali è un’operazione complessa che mobilita soggetti e competenze diverse. L’articolo inserito in un volume di taglio interdisciplinare propone l’esperienza di realizzazione di una banca dati digitale dedicata alla Memoria dei luoghi per l’area della provincia di Salerno, soffermandosi in particolare sugli obiettivi che con essa si è cercato di conseguire, sui caratteri principali dell’archivio e su alcuni possibili ulteriori utilizzi dello stesso. L’esigenza di uno studio empirico delle memorie di specifiche comunità territoriali e la convinzione circa l’importanza dei materiali visuali nella fissazione e comunicazione di queste stesse memorie sono alla base dell’archivio, che si pone peraltro anche come momento di conservazione e tutela di patrimoni visuali a grave rischio di perdita, come rilevante fonte documentaria e non in ultimo come importante momento di un rinnovato dialogo tra la ricerca ed il territorio, di una creazione di reti e scambi molteplici tra diversi soggetti impegnati in un comune lavoro di identità, memoria e progettazione del proprio futuro.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/2280249
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact