Simmel vede la sociologia della musica senza il "trattino", respingendo l’idea di una sociologia specialistica, nel senso convenzionale di una sua applicazione rigorosa e settoriale. Contro ogni tentativo di creare una scienza frammentaria, Simmel dimostra dal suo saggio sulla musica di voler superare le conventicole disciplinari, pensando a un contesto sociologico delle relazioni e delle comunicazione umana di più ampia portata.

MUSICA, LINGUAGGIO E COMUNICAZIONE NELL'OPERA DI GEORG SIMMEL

DEL FORNO, Massimo
2010

Abstract

Simmel vede la sociologia della musica senza il "trattino", respingendo l’idea di una sociologia specialistica, nel senso convenzionale di una sua applicazione rigorosa e settoriale. Contro ogni tentativo di creare una scienza frammentaria, Simmel dimostra dal suo saggio sulla musica di voler superare le conventicole disciplinari, pensando a un contesto sociologico delle relazioni e delle comunicazione umana di più ampia portata.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/2600797
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact