Il lavoro tende ad accertare il valore probatorio dei verbali ispettivi nei quali siano accertati omissioni contributive o violazioni di altri obblighi imposti al datore di lavoro ed in particolare del convincimento espresso dall’ispettore verbalizzante e delle dichiarazioni rese in sede di accertamento dai terzi. Si analizza la posizione che detto verbale assume nel processo monitorio e nella fase di opposizione allo stesso anche in relazione agli obblighi imposti alla parte dall’art. 416 c.p.c ed al principio di non contestazione imposto dall’art 116 c.p.c.

Spunti in materia di valore probatorio dei verbali ispettivi di lavoro

VACCARO, Maria Jose'
2010

Abstract

Il lavoro tende ad accertare il valore probatorio dei verbali ispettivi nei quali siano accertati omissioni contributive o violazioni di altri obblighi imposti al datore di lavoro ed in particolare del convincimento espresso dall’ispettore verbalizzante e delle dichiarazioni rese in sede di accertamento dai terzi. Si analizza la posizione che detto verbale assume nel processo monitorio e nella fase di opposizione allo stesso anche in relazione agli obblighi imposti alla parte dall’art. 416 c.p.c ed al principio di non contestazione imposto dall’art 116 c.p.c.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/3121041
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact