La canzone come specchio della città di Napoli, ma anche come strumento per leggere dalla superficie le sue più profonde incertezze, le incapacità, le insoddisfazioni. E che oggi si trova tra i due poli estremi dell'appartenenza e dello spaesamento.

Tra spaesamento e appartenenza

DE MATTEIS, Stefano
1997

Abstract

La canzone come specchio della città di Napoli, ma anche come strumento per leggere dalla superficie le sue più profonde incertezze, le incapacità, le insoddisfazioni. E che oggi si trova tra i due poli estremi dell'appartenenza e dello spaesamento.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/3570277
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact