Questo lavoro raccoglie la sintesi dei risultati di una indagine sul campo realizzata dall’Università degli studi di Salerno su tutte le risorse umane della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo. Tale indagine si è articolata ne (i)l’analisi delle caratteristiche del lavoro, con l’obiettivo di mappare posizioni e carichi di lavoro per migliorarne efficienza e qualità, nell’idea che potesse esistere uno scarto tra le indicazioni degli organigrammi ed il lavoro effettivamente svolto nelle BCC. Per questa via è stato possibile ricostruire sistemi primari di lavoro più coerenti con la realtà e, sempre, per questa via, offrire riflessioni sull’impiego efficiente di tale forza lavoro per evitare fenomeni di sottodimensionamento o sovradimensionamento delle risorse umane; (ii) l’analisi della job satisfaction: lo scopo non è stato solo quello di cogliere le dimensioni della soddisfazione del lavoro, ma anche quello di comprendere se esistessero dimensioni specifiche della soddisfazione, proprie di una banca con obiettivi, caratteristiche strutturali e governance diverse da quelle delle banche commerciali. L’idea era ed è: la qualità ed efficienza del servizio sono la manifestazione più evidente della qualità, dell’efficienza e della soddisfazione del lavoratore

Le risorse umane nelle BCC: lavoro e motivazioni al lavoro

TROISI, ROBERTA
2012

Abstract

Questo lavoro raccoglie la sintesi dei risultati di una indagine sul campo realizzata dall’Università degli studi di Salerno su tutte le risorse umane della Federazione Campana delle Banche di Credito Cooperativo. Tale indagine si è articolata ne (i)l’analisi delle caratteristiche del lavoro, con l’obiettivo di mappare posizioni e carichi di lavoro per migliorarne efficienza e qualità, nell’idea che potesse esistere uno scarto tra le indicazioni degli organigrammi ed il lavoro effettivamente svolto nelle BCC. Per questa via è stato possibile ricostruire sistemi primari di lavoro più coerenti con la realtà e, sempre, per questa via, offrire riflessioni sull’impiego efficiente di tale forza lavoro per evitare fenomeni di sottodimensionamento o sovradimensionamento delle risorse umane; (ii) l’analisi della job satisfaction: lo scopo non è stato solo quello di cogliere le dimensioni della soddisfazione del lavoro, ma anche quello di comprendere se esistessero dimensioni specifiche della soddisfazione, proprie di una banca con obiettivi, caratteristiche strutturali e governance diverse da quelle delle banche commerciali. L’idea era ed è: la qualità ed efficienza del servizio sono la manifestazione più evidente della qualità, dell’efficienza e della soddisfazione del lavoratore
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/3807679
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact