Per un'architettura morale: Sinisgalli e Gatto