La vendita con riserva della proprietà introduce una deroga al principio normale del pagamento alla consegna; trova così accoglienza una prassi commerciale che era già diffusa nel vigore del codice civile del 1865, e che era stata ritenuta valida sia dalla dottrina che dalla giurisprudenza prevalente. La nuova figura non sempre trova luogo nei codici stranieri, in alcuni dei quali la materia è disciplinata nel più ampio quadro dei crediti al consumatore. Il patto di riservato dominio mira a facilitare l'acquisto e l'immediato godimento di beni di consumo o di strumenti produttivi da parte di coloro che non siano in grado di pagarne il prezzo all'atto della consegna: sotto il profilo economico esso svolge una funzione di finanziamento e assurge a mezzo di incentivazione degli affari; a fronte di tale vantaggio per il compratore sta, a favore del venditore, la riserva di proprietà, che ha la funzione (economica) di garantire quest'ultimo contro i rischi di inadempimenti e abusi da parte dell'acquirente. Quanto agli effetti negativi, il quadro degli inconvenienti può riassumersi nel rischio di incentivazione e finanziamento del consumo irrazionale.

La vendita con riserva della proprietà

AVERSANO, Gabriele
2012

Abstract

La vendita con riserva della proprietà introduce una deroga al principio normale del pagamento alla consegna; trova così accoglienza una prassi commerciale che era già diffusa nel vigore del codice civile del 1865, e che era stata ritenuta valida sia dalla dottrina che dalla giurisprudenza prevalente. La nuova figura non sempre trova luogo nei codici stranieri, in alcuni dei quali la materia è disciplinata nel più ampio quadro dei crediti al consumatore. Il patto di riservato dominio mira a facilitare l'acquisto e l'immediato godimento di beni di consumo o di strumenti produttivi da parte di coloro che non siano in grado di pagarne il prezzo all'atto della consegna: sotto il profilo economico esso svolge una funzione di finanziamento e assurge a mezzo di incentivazione degli affari; a fronte di tale vantaggio per il compratore sta, a favore del venditore, la riserva di proprietà, che ha la funzione (economica) di garantire quest'ultimo contro i rischi di inadempimenti e abusi da parte dell'acquirente. Quanto agli effetti negativi, il quadro degli inconvenienti può riassumersi nel rischio di incentivazione e finanziamento del consumo irrazionale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/3879385
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact