Su una vetrata eseguita intorno al 1150-60 presso l’abbazia premostratense di Arnstein-an-der-Lahn nel Medio Reno, al di sotto della rappresentazione del passo biblico di Mosé e del roveto ardente, si vede il primo autoritratto noto di un maestro vetraio: Gerlachus. Egli, elegantemente vestito, stringe un vasetto nel quale ha appena intinto il pennello con cui tratteggia, nella cornice semicircolare che lo circonda, un’invocazione al Signore affinché gli sia favorevole.

Gerlachus: l'arte della vetrata

DELL'ACQUA, Francesca
2004

Abstract

Su una vetrata eseguita intorno al 1150-60 presso l’abbazia premostratense di Arnstein-an-der-Lahn nel Medio Reno, al di sotto della rappresentazione del passo biblico di Mosé e del roveto ardente, si vede il primo autoritratto noto di un maestro vetraio: Gerlachus. Egli, elegantemente vestito, stringe un vasetto nel quale ha appena intinto il pennello con cui tratteggia, nella cornice semicircolare che lo circonda, un’invocazione al Signore affinché gli sia favorevole.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/3880068
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact