«La prigione è una lima sì sottile / che aguzzando il pensier ne fa uno stile», il ‘Manoscritto di un prigioniero’ di Carlo Bini,