Assegnazione a domanda variabile: applicazione