Lo studio esamina la produzione di codici negli scriptoria vescovili e monastici dell'Italia settentrionale verso la metà dell'XI secolo; particolare attenzione viene prestata alla diffusione di alcuni testi, in particolare la diffusione del Decretum Burchardi presso i maggiori centri religiosi nord-italiani e il trasferimento delle prime Bibbie Atlantiche verso i centri riformati della Europa centrale. Su questa base si cerca di ricostruire il sistema dei rapporti fra le varie comunità religiose e la loro interrelazione con il programma della chiesa romana.

Immagine e identità: gli scriptoria nord-italiani alla metà dell'XI secolo

ZANICHELLI, Giuseppa
2012

Abstract

Lo studio esamina la produzione di codici negli scriptoria vescovili e monastici dell'Italia settentrionale verso la metà dell'XI secolo; particolare attenzione viene prestata alla diffusione di alcuni testi, in particolare la diffusione del Decretum Burchardi presso i maggiori centri religiosi nord-italiani e il trasferimento delle prime Bibbie Atlantiche verso i centri riformati della Europa centrale. Su questa base si cerca di ricostruire il sistema dei rapporti fra le varie comunità religiose e la loro interrelazione con il programma della chiesa romana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4003255
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact