«La nostalgia è una fantasia». Emigrazione e costruzione dell'"olvido":il caso del Venezuela