Pluralismo e fattualità. Il contributo di Paolo Grossi