“Ordinario” e “straordinario” nella teologia dei filosofi del XVII. secolo