L’attività agricola se svolta professionalmente e in maniera organizzata assume la forma giuridica dell’impresa – individuale o collettiva - che si qualifica agricola per avere ad oggetto prevalentemente, ma non esclusivamente, lo sfruttamento economico delle potenzialità produttive del suolo e degli animali. Il legislatore disciplina la materia agricola sia con provvedimenti tesi ad incoraggiarne e a promuoverne lo sviluppo, sia con provvedimenti finalizzati a regolare la natura specifica dell’industria e del lavoro agricolo, sia, infine, intervenendo sui singoli fattori della produzione, come sull’impresa nel suo complesso, ora tutelando, integrando e aiutando l’iniziativa privata, ora sostituendosi ad essa.

L'impresa agricola

VECCHIONE, Antonio
2013

Abstract

L’attività agricola se svolta professionalmente e in maniera organizzata assume la forma giuridica dell’impresa – individuale o collettiva - che si qualifica agricola per avere ad oggetto prevalentemente, ma non esclusivamente, lo sfruttamento economico delle potenzialità produttive del suolo e degli animali. Il legislatore disciplina la materia agricola sia con provvedimenti tesi ad incoraggiarne e a promuoverne lo sviluppo, sia con provvedimenti finalizzati a regolare la natura specifica dell’industria e del lavoro agricolo, sia, infine, intervenendo sui singoli fattori della produzione, come sull’impresa nel suo complesso, ora tutelando, integrando e aiutando l’iniziativa privata, ora sostituendosi ad essa.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4254294
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact