I sistemi di allerta per fenomeni franosi innescati da eventi pluviometrici significativi rappresentano un particolare esempio di sistemi di allerta che può essere progettato ed adoperato a differenti scale di riferimento, in funzione delle quali è necessario definire e mettere in atto specifiche attività di riduzione del rischio per la vita umana. In funzione della scala è possibile individuare due categorie di sistemi di allerta da frana: i sistemi “locali” ed i sistemi “regionali”. In entrambi i casi, la progettazione e la gestione di tali sistemi, una volta definite le tipologie dei fenomeni franosi di interesse, può essere basata su una schematizzazione a 4 livelli di approfondimento per specificare, adeguatamente: le competenze necessarie, le attività da svolgere, i mezzi da utilizzare e gli elementi base del sistema. Nel mondo non esistono molti sistemi di allerta per frane pluvio-indotte operativi a scala regionale. In questa nota, dopo un inquadramento generale sui sistemi di allerta e allarme da frana utilizzati come strumento di mitigazione di tipo non-strutturale che agisce sulle persone allontanandole da aree caratterizzate, in occasione di particolari circostanze, da un livello di pericolosità intollerabilmente alto, vengono riportate le principali esperienze di sistemi di allerta per frane pluvio-indotte operativi, in Italia e nel mondo, a scala regionale. Tra questi, il caso di studio più significativo riguarda la gestione del rischio da frana nella realtà metropolitana di Rio de Janeiro (Brasile).

Frane pluvioindotte: la mitigazione del rischio con sistemi di allerta e allarme a scala regionale

CALVELLO, Michele;PICIULLO, LUCA
2014

Abstract

I sistemi di allerta per fenomeni franosi innescati da eventi pluviometrici significativi rappresentano un particolare esempio di sistemi di allerta che può essere progettato ed adoperato a differenti scale di riferimento, in funzione delle quali è necessario definire e mettere in atto specifiche attività di riduzione del rischio per la vita umana. In funzione della scala è possibile individuare due categorie di sistemi di allerta da frana: i sistemi “locali” ed i sistemi “regionali”. In entrambi i casi, la progettazione e la gestione di tali sistemi, una volta definite le tipologie dei fenomeni franosi di interesse, può essere basata su una schematizzazione a 4 livelli di approfondimento per specificare, adeguatamente: le competenze necessarie, le attività da svolgere, i mezzi da utilizzare e gli elementi base del sistema. Nel mondo non esistono molti sistemi di allerta per frane pluvio-indotte operativi a scala regionale. In questa nota, dopo un inquadramento generale sui sistemi di allerta e allarme da frana utilizzati come strumento di mitigazione di tipo non-strutturale che agisce sulle persone allontanandole da aree caratterizzate, in occasione di particolari circostanze, da un livello di pericolosità intollerabilmente alto, vengono riportate le principali esperienze di sistemi di allerta per frane pluvio-indotte operativi, in Italia e nel mondo, a scala regionale. Tra questi, il caso di studio più significativo riguarda la gestione del rischio da frana nella realtà metropolitana di Rio de Janeiro (Brasile).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4523457
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact