Il mito della classicità nei carmina epigrafici per i principi longobardi