Sul patriottismo cosmopolita di Emile Durkheim