Durkheim e la guerra. Stato nazionale e universalismo morale