Le corporeità didattiche in una prospettiva semplessa