A seguito della sentenza della Corte di Giustizia sul caso Google Spain del 13 maggio 2014, si è straordinariamente intensificato il di-battito intorno a quello che viene comunemente chiamato “diritto all’oblio”. Nel contributo si svolgono alcune con-siderazioni sulle questioni che tale problema pone oggi non soltanto sul piano del diritto positivo, ma anche in prospettiva teorico-giuridica e filosofico-politica.

Chi deve essere il custode della rete? Considerazioni sul problema dell'esercizio del "diritto all'oblio"

PIETROPAOLI, Stefano
2015

Abstract

A seguito della sentenza della Corte di Giustizia sul caso Google Spain del 13 maggio 2014, si è straordinariamente intensificato il di-battito intorno a quello che viene comunemente chiamato “diritto all’oblio”. Nel contributo si svolgono alcune con-siderazioni sulle questioni che tale problema pone oggi non soltanto sul piano del diritto positivo, ma anche in prospettiva teorico-giuridica e filosofico-politica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4667473
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact