La componente agricola e rurale della Campania è caratterizzata anche dalla presenza di ulivi monumentali, dovuta alle peculiari condizioni pedo-climatiche della regione che, nel corso dei millenni hanno favorito la selezione di numerose varietà di ulivo, che costituiscono un patrimonio genetico rilevante, formato da più di 1000 varietà. Questa fonte di biodiversità, che rappresenta una fonte di ricchezze e di potenzialità in campo agricolo, necessita di essere preservata per evitare il rischio di erosione genetica e per garantire la produzione di oli notevolmente diversificati e con proprietà organolettiche tipiche per ciascuna area di coltivazione. Alla luce dell’importanza storica, agro-economica e culturale di tale pool genetico, la sezione di ricerca (Progetto Tuserumona “Tutela e conservazione degli ulivi monumentali della provincia di Avellino, profili agronomici, giuridici promozionali”, Consorzio Osservatorio dell’Appennino meridionale, Coordinatore scientifico Prof. Stefano Castiglione, finanziato dalla provincia di Avellino) ha avuto ad oggetto, appunto, l’analisi degli ulivi millenari che contribuiscono alla produzione di differenti oli di oliva D.O.P. (Denominazione Origine Protetta), con particolare riferimento alla provincia di Avellino, area particolarmente vocata all’olivicoltura di qualità. La ricerca è stata realizzata attraverso le seguenti fasi: 1. individuazione areali a forte vocazione olivicola (tramite CUAS e applicativo Google- Street View) 2. sopraluoghi finalizzati a:  censimento di esemplari di olivi vetusti (per un totale di 103 alberi di olivo)  acquisizione tracce per analisi di laboratorio  georefrenziamento GPS  documentazione fotografica 3. studio sulla biodiversità genetica delle varietà millenarie degli olivi attraverso caratterizzazione molecolare (fingerprinting - impronta genetica) mediante attività di :  raccolta del materiale vegetale e catalogazione  estrazione del DNA.  amplificazione dei marcatori SSR  analisi bioinformatica 4. implementazione Sstema Informativo Geografico tramite: a. georeferenziazione punti censiti b. realizzazione cartografia di insieme relativa al campionamento complessivo c. realizzazione stralci cartografici (relativi a sezioni delle aree di interesse) finalizzati alla visualizzazione di dettaglio

Cartografia georeferenziata e paesaggio: gli ulivi monumentali della provincia di Avellino

Amodio, Teresa
2016-01-01

Abstract

La componente agricola e rurale della Campania è caratterizzata anche dalla presenza di ulivi monumentali, dovuta alle peculiari condizioni pedo-climatiche della regione che, nel corso dei millenni hanno favorito la selezione di numerose varietà di ulivo, che costituiscono un patrimonio genetico rilevante, formato da più di 1000 varietà. Questa fonte di biodiversità, che rappresenta una fonte di ricchezze e di potenzialità in campo agricolo, necessita di essere preservata per evitare il rischio di erosione genetica e per garantire la produzione di oli notevolmente diversificati e con proprietà organolettiche tipiche per ciascuna area di coltivazione. Alla luce dell’importanza storica, agro-economica e culturale di tale pool genetico, la sezione di ricerca (Progetto Tuserumona “Tutela e conservazione degli ulivi monumentali della provincia di Avellino, profili agronomici, giuridici promozionali”, Consorzio Osservatorio dell’Appennino meridionale, Coordinatore scientifico Prof. Stefano Castiglione, finanziato dalla provincia di Avellino) ha avuto ad oggetto, appunto, l’analisi degli ulivi millenari che contribuiscono alla produzione di differenti oli di oliva D.O.P. (Denominazione Origine Protetta), con particolare riferimento alla provincia di Avellino, area particolarmente vocata all’olivicoltura di qualità. La ricerca è stata realizzata attraverso le seguenti fasi: 1. individuazione areali a forte vocazione olivicola (tramite CUAS e applicativo Google- Street View) 2. sopraluoghi finalizzati a:  censimento di esemplari di olivi vetusti (per un totale di 103 alberi di olivo)  acquisizione tracce per analisi di laboratorio  georefrenziamento GPS  documentazione fotografica 3. studio sulla biodiversità genetica delle varietà millenarie degli olivi attraverso caratterizzazione molecolare (fingerprinting - impronta genetica) mediante attività di :  raccolta del materiale vegetale e catalogazione  estrazione del DNA.  amplificazione dei marcatori SSR  analisi bioinformatica 4. implementazione Sstema Informativo Geografico tramite: a. georeferenziazione punti censiti b. realizzazione cartografia di insieme relativa al campionamento complessivo c. realizzazione stralci cartografici (relativi a sezioni delle aree di interesse) finalizzati alla visualizzazione di dettaglio
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4669310
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact