La storia della Retorica di Aristotele nel Medioevo latino è, paradossalmente, la storia di una assenza: con poche significative eccezioni, lo scritto resta sostanzialmente estraneo agli ambiti in cui ci si aspetterebbe di trovarlo, ovvero il filone della precettistica sull’eloquenza e il mondo delle scholae e delle università. Le ragioni di questa “scarsa fortuna” possono essere distinte in tre ordini differenti: storico, culturale e scientifico in senso stretto.

La ricezione della 'Retorica' nel Medioevo latino

DE FILIPPIS, RENATO
2015-01-01

Abstract

La storia della Retorica di Aristotele nel Medioevo latino è, paradossalmente, la storia di una assenza: con poche significative eccezioni, lo scritto resta sostanzialmente estraneo agli ambiti in cui ci si aspetterebbe di trovarlo, ovvero il filone della precettistica sull’eloquenza e il mondo delle scholae e delle università. Le ragioni di questa “scarsa fortuna” possono essere distinte in tre ordini differenti: storico, culturale e scientifico in senso stretto.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4674434
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact