Nel 1953, la mostra di Lorenzo Lotto a Venezia fu un 'evento' per la storia dell'arte e l'occasione per mettere alla prova nuove soluzioni storiografiche ed attributive per problemi vecchi, inaugurati nel 1895 dalla pioneristica monografia di Bernard Berenson. Per Berenson, però - ed è questo il tema del saggio - il catalogo e il carattere della pittura di Lotto non è più terreno di contrasto metodologico e critico, che deve invece spostarsi sulla ritovata fortuna di Caravaggio e la lezione di Roberto Longhi.

Bernard Berenson e la mostra su Lorenzo Lotto, Venezia 1953

antonella trotta
2017

Abstract

Nel 1953, la mostra di Lorenzo Lotto a Venezia fu un 'evento' per la storia dell'arte e l'occasione per mettere alla prova nuove soluzioni storiografiche ed attributive per problemi vecchi, inaugurati nel 1895 dalla pioneristica monografia di Bernard Berenson. Per Berenson, però - ed è questo il tema del saggio - il catalogo e il carattere della pittura di Lotto non è più terreno di contrasto metodologico e critico, che deve invece spostarsi sulla ritovata fortuna di Caravaggio e la lezione di Roberto Longhi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4704042
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact