Il contributo affronta il tema delle espressioni epigrafiche che dimostrano la consapevolezza, da parte dell'uomo della Tarda Antichità e del Medioevo, della propria duplice natura, materiale e spirituale. Attraverso una casistica scelta si illustrano i rapporti tra tipologia sepolcrale/spazio funerario ed epigrafe pertinente.

«...clauduntur membra sepulcro, ... caeli spiritus astra petit». Il rapporto sepoltura/epigrafe tra materialità e spiritualità (secc. IV-VII / VIII-X).

Lambert, Chiara Maria
2016

Abstract

Il contributo affronta il tema delle espressioni epigrafiche che dimostrano la consapevolezza, da parte dell'uomo della Tarda Antichità e del Medioevo, della propria duplice natura, materiale e spirituale. Attraverso una casistica scelta si illustrano i rapporti tra tipologia sepolcrale/spazio funerario ed epigrafe pertinente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4706229
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact