Gli spazi liturgici nei manoscritti della cattedrale di Salerno