L’articolo in commento stabilisce che per la rilevazione dei dati statistici relativi agli eventi di nascita, compresi quelli relativi ai nati affetti da malformazioni e ai nati morti… si osservano, oltre alle disposizioni di cui al decreto del Ministro della sanità 16 luglio 2001, n. 349, le modalità tecniche determinate dall’Istituto nazionale della statistica, sentito il Ministro della salute, dell’interno e il Garante. Solo apparentemente la norma in commento è improntata alla scarna obiettività tipica dei dati statistici e, un tempo, dei registri dell’anagrafe: ad analizzare il D.M. 16 luglio 2001, n. 349, a scorrere gli innumerevoli schemi degli Allegati, rileva indubitabilmente quanto sia vana tale pretesa/attesa di sterile, asettica oggettività. Il D.M. richiamato, predisponendo il nuovo modello di certificato di assistenza al parto, non ha semplicemente individuato ‘‘uno strumento omogeneo per la rilevazione dei dati di base relativi agli eventi di nascita, e dei dati relativi ai nati affetti da malformazioni e ai nati morti’’: in realtà ha approntato uno schema che, nella integrazione degli allegati ed in virtù dell’apporto tecnico di competenza dell’Istituto nazionale di statistica, si rivela quale punto di fuga di tutte le informazioni concernenti l’individuo appena nato, dall’ambito della parentela biologica al genoma e ai caratteri più riservati e talora secretati e giuridicamente inconoscibili connessi alla Intimsphäre della persona. Tanto, ‘‘considerata l’importanza ai fini di sanità pubblica, del rilevamento dei dati statistici relativi agli eventi di nascita, dei nati affetti da malformazioni e dei nati morti, mediante la compilazione da parte delle ostetriche e del personale medico del certificato di assistenza al parto, quale strumento di tutela della salute dell’individuo e della collettività’’.

Commento all'Articolo 109 Dati statistici relativi all'evento della nascita

Annamaria Giulia Parisi
2019

Abstract

L’articolo in commento stabilisce che per la rilevazione dei dati statistici relativi agli eventi di nascita, compresi quelli relativi ai nati affetti da malformazioni e ai nati morti… si osservano, oltre alle disposizioni di cui al decreto del Ministro della sanità 16 luglio 2001, n. 349, le modalità tecniche determinate dall’Istituto nazionale della statistica, sentito il Ministro della salute, dell’interno e il Garante. Solo apparentemente la norma in commento è improntata alla scarna obiettività tipica dei dati statistici e, un tempo, dei registri dell’anagrafe: ad analizzare il D.M. 16 luglio 2001, n. 349, a scorrere gli innumerevoli schemi degli Allegati, rileva indubitabilmente quanto sia vana tale pretesa/attesa di sterile, asettica oggettività. Il D.M. richiamato, predisponendo il nuovo modello di certificato di assistenza al parto, non ha semplicemente individuato ‘‘uno strumento omogeneo per la rilevazione dei dati di base relativi agli eventi di nascita, e dei dati relativi ai nati affetti da malformazioni e ai nati morti’’: in realtà ha approntato uno schema che, nella integrazione degli allegati ed in virtù dell’apporto tecnico di competenza dell’Istituto nazionale di statistica, si rivela quale punto di fuga di tutte le informazioni concernenti l’individuo appena nato, dall’ambito della parentela biologica al genoma e ai caratteri più riservati e talora secretati e giuridicamente inconoscibili connessi alla Intimsphäre della persona. Tanto, ‘‘considerata l’importanza ai fini di sanità pubblica, del rilevamento dei dati statistici relativi agli eventi di nascita, dei nati affetti da malformazioni e dei nati morti, mediante la compilazione da parte delle ostetriche e del personale medico del certificato di assistenza al parto, quale strumento di tutela della salute dell’individuo e della collettività’’.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4722720
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact