La musica, in quanto espressione dell’identità di un popolo, produce certamente una molteplicità di rappresentazioni che si inscrivono nella memoria collettiva, divenendo simboli capaci di richiamare alla mente un insieme di narrazioni, tradizioni e valori di cui ogni società è intrisa. In particolare, la musica napoletana – mediatrice tra le diverse sonorità dei popoli mediterranei – diviene un vero e proprio strumento attraverso il quale si manifesta l’originalità paesaggistica del territorio campano. Pertanto, garantirne la sopravvivenza vuol dire riappropriarsi di un patrimonio storico-culturale necessario alla rigenerazione della stessa società. Su tali premesse si fonda il presente contributo, il cui obiettivo è illustrare l’attività dell’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli che - favorendo la partecipazione della popolazione ai processi di programmazione delle iniziative legate agli orchestrali - può costituire un fattore propulsivo dello sviluppo locale anche attraverso la promozione di forme alternative di turismo come quello di comunità. Di conseguenza, laddove le Amministrazioni riconoscessero la centralità della popolazione endogena ed il suo diritto ad essere socialmente responsabile del proprio territorio, si determinerebbe un fertile incontro tra politiche top down e reti sociali bottom up in grado di innescare processi virtuosi orientati dal desiderio di migliorare il proprio ambiente di vita, tramite un impegno collettivo.

L'Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli tra continuità e cambiamento nella città di Napoli.

germana citarella
2019

Abstract

La musica, in quanto espressione dell’identità di un popolo, produce certamente una molteplicità di rappresentazioni che si inscrivono nella memoria collettiva, divenendo simboli capaci di richiamare alla mente un insieme di narrazioni, tradizioni e valori di cui ogni società è intrisa. In particolare, la musica napoletana – mediatrice tra le diverse sonorità dei popoli mediterranei – diviene un vero e proprio strumento attraverso il quale si manifesta l’originalità paesaggistica del territorio campano. Pertanto, garantirne la sopravvivenza vuol dire riappropriarsi di un patrimonio storico-culturale necessario alla rigenerazione della stessa società. Su tali premesse si fonda il presente contributo, il cui obiettivo è illustrare l’attività dell’Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli che - favorendo la partecipazione della popolazione ai processi di programmazione delle iniziative legate agli orchestrali - può costituire un fattore propulsivo dello sviluppo locale anche attraverso la promozione di forme alternative di turismo come quello di comunità. Di conseguenza, laddove le Amministrazioni riconoscessero la centralità della popolazione endogena ed il suo diritto ad essere socialmente responsabile del proprio territorio, si determinerebbe un fertile incontro tra politiche top down e reti sociali bottom up in grado di innescare processi virtuosi orientati dal desiderio di migliorare il proprio ambiente di vita, tramite un impegno collettivo.
978-88-9335-527-8
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4731324
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact