Nel 1957, un giovane Filiberto Menna pubblicava su un lungo intervento su Masaccio e Masolino in "La fiera letteraria" e attirava l'attenzione di Roberto Longhi, che gli scrisse una lunga lettera-recensione: in gioco, come questo breve saggio intende suggerire, più che la soluzione di una degli intrecci di influenze e di scambi più discusso della storia dell'arte del Rinascimento, è il metodo e la finalità della critica d'arte.

"Prudenza sulla strada". Menna Longhi e il "problema" di Masaccio

antonella trotta
2019-01-01

Abstract

Nel 1957, un giovane Filiberto Menna pubblicava su un lungo intervento su Masaccio e Masolino in "La fiera letteraria" e attirava l'attenzione di Roberto Longhi, che gli scrisse una lunga lettera-recensione: in gioco, come questo breve saggio intende suggerire, più che la soluzione di una degli intrecci di influenze e di scambi più discusso della storia dell'arte del Rinascimento, è il metodo e la finalità della critica d'arte.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4731657
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact