Nello scenario economico degli ultimi anni si sta assistendo a cambiamenti di vario tipo (più o meno radicali) in tutti i settori; l’avanzamento e la diffusione delle nuove tecnologie, l’evoluzione delle strategie e delle tecniche manageriali, la proposizione di modelli di business innovativi, una più attenta partecipazione dell’utenza finale e una maggiore consapevolezza sui consumi sono solo alcuni degli esempi del continuo mutamento in corso. L’incertezza crescente che ne deriva spinge molte imprese, o gruppi di imprese, a trovare forme di organizzazione sempre più snelle, a volte anche modulari; la necessità di dover fronteggiare le contingenze negative conseguenti obbliga chiunque sia coinvolto in un capitale di rischio, ed interessato alle sorti di un’impresa, ad immaginare sempre delle strade alternative per mantenere la propria competitività, spesso ipotizzando nuove forme di aggregazione e/o collaborazione. La condizione stessa di incertezza stimola verso continui processi vitali di aggiornamento e innovazione, allo scopo spesso anche di anticipare possibili mutamenti futuri, in un ciclo di retroazione costante e virtuoso di rinforzo e ri-equilibrio (Stermann, 2000). L’Approccio Sistemico Vitale (ASV) (Golinelli, 2005; Barile, 2008) può, in questo senso, supportare la formazione di nuovi e più adeguati modelli interpretativi e di supporto alle decisioni, in aiuto a quelle imprese, intese come sistemi, che intendono mantenere competitiva nel tempo la propria proposta di valore. Il presente lavoro cerca di approfondire il tema della competitività delle imprese che vivono in contesti particolarmente turbolenti e tendenti al cambiamento; in particolare, lo studio si concentra sul business emergente e ancora poco definito della sharing economy, al fine di capire come oggi è possibile, grazie alla lente ASV, ri-leggere e re-interpretare le strategie e le performances di maggiore successo, sapendo che l’incertezza è sempre più frequente e la necessità di adeguarsi alle cangianti condizioni di contorno ormai una è una cosa cui abituarsi per restare competitivi, sopravvivere nel lungo periodo e quindi mantenersi vitali. Nel lavoro viene analizzato il modello di business comune a quasi tutti i casi-studio più conosciuti e vincenti della sharing economy di oggi, rivisitato in ottica sistemica; l’insolita composizione eco-sistemica degli attori, le dinamiche tipicamente non lineari e la continua evoluzione delle normative rendono, infatti, obsoleti molti degli strumenti attualmente a disposizione dei decision-makers impegnati nella crescita delle imprese vecchie e nuove che risultano coinvolte. Per questo motivo si è cercato di applicare alcuni dei concetti fondamentali (FCs) dell’ASV, per provare a comprendere ed inquadrare meglio il fenomeno (così come appare oggi) e ad immaginarne eventuali scenari futuri, fornendo anche possibili schematizzazioni grafiche di sintesi delle principali determinanti sistemiche individuate e investigate.

Come cambia il modo di competere nella sharing economy: una rilettura in ottica ASV

Francesco Polese;Luca Carrubbo;Carlo Alessandro Sirianni
2020

Abstract

Nello scenario economico degli ultimi anni si sta assistendo a cambiamenti di vario tipo (più o meno radicali) in tutti i settori; l’avanzamento e la diffusione delle nuove tecnologie, l’evoluzione delle strategie e delle tecniche manageriali, la proposizione di modelli di business innovativi, una più attenta partecipazione dell’utenza finale e una maggiore consapevolezza sui consumi sono solo alcuni degli esempi del continuo mutamento in corso. L’incertezza crescente che ne deriva spinge molte imprese, o gruppi di imprese, a trovare forme di organizzazione sempre più snelle, a volte anche modulari; la necessità di dover fronteggiare le contingenze negative conseguenti obbliga chiunque sia coinvolto in un capitale di rischio, ed interessato alle sorti di un’impresa, ad immaginare sempre delle strade alternative per mantenere la propria competitività, spesso ipotizzando nuove forme di aggregazione e/o collaborazione. La condizione stessa di incertezza stimola verso continui processi vitali di aggiornamento e innovazione, allo scopo spesso anche di anticipare possibili mutamenti futuri, in un ciclo di retroazione costante e virtuoso di rinforzo e ri-equilibrio (Stermann, 2000). L’Approccio Sistemico Vitale (ASV) (Golinelli, 2005; Barile, 2008) può, in questo senso, supportare la formazione di nuovi e più adeguati modelli interpretativi e di supporto alle decisioni, in aiuto a quelle imprese, intese come sistemi, che intendono mantenere competitiva nel tempo la propria proposta di valore. Il presente lavoro cerca di approfondire il tema della competitività delle imprese che vivono in contesti particolarmente turbolenti e tendenti al cambiamento; in particolare, lo studio si concentra sul business emergente e ancora poco definito della sharing economy, al fine di capire come oggi è possibile, grazie alla lente ASV, ri-leggere e re-interpretare le strategie e le performances di maggiore successo, sapendo che l’incertezza è sempre più frequente e la necessità di adeguarsi alle cangianti condizioni di contorno ormai una è una cosa cui abituarsi per restare competitivi, sopravvivere nel lungo periodo e quindi mantenersi vitali. Nel lavoro viene analizzato il modello di business comune a quasi tutti i casi-studio più conosciuti e vincenti della sharing economy di oggi, rivisitato in ottica sistemica; l’insolita composizione eco-sistemica degli attori, le dinamiche tipicamente non lineari e la continua evoluzione delle normative rendono, infatti, obsoleti molti degli strumenti attualmente a disposizione dei decision-makers impegnati nella crescita delle imprese vecchie e nuove che risultano coinvolte. Per questo motivo si è cercato di applicare alcuni dei concetti fondamentali (FCs) dell’ASV, per provare a comprendere ed inquadrare meglio il fenomeno (così come appare oggi) e ad immaginarne eventuali scenari futuri, fornendo anche possibili schematizzazioni grafiche di sintesi delle principali determinanti sistemiche individuate e investigate.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4743499
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact