Il saggio si occupa del dibattuto tema del contraente debole non consumatore, con particolare riguardo alle contrattazioni telematiche e/o a contenuto digitale. La recente legislazione europea (dir. UE 770/2019 e dir. UE 771/2019) se, per un verso, ha intensificato con tutele sempre più specifiche e stringenti l’apparato di protezione del consumatore e del cyberconsumatore, per altro verso, continua a circoscrivere l’àmbito soggettivo di applicazione della normativa alla categoria della persona fisica che agisce per scopi estranei alla professione. A fronte della prevalente tendenza dottrinale e giurisprudenziale ferma ad una lettura testuale della nozione di consumatore, sulla scia di una significativa pronuncia della Corte di giustizia, si prospetta un’interpretazione logico-sistematica e teleologico-assiologica della stessa, che conduce a superare gli irragionevoli vincoli formalistici e, in un’ottica di effettività della tutela, consente di individuare la protezione normativa più adeguata al soggetto che, consumatore o no, versi – nel concreto – in una situazione di debolezza contrattuale.

E-commerce e contraente debole (non consumatore). Considerazioni sistematiche a margine dei recenti interventi UE e della Corte di Giustizia

Federica Lazzarelli
2020

Abstract

Il saggio si occupa del dibattuto tema del contraente debole non consumatore, con particolare riguardo alle contrattazioni telematiche e/o a contenuto digitale. La recente legislazione europea (dir. UE 770/2019 e dir. UE 771/2019) se, per un verso, ha intensificato con tutele sempre più specifiche e stringenti l’apparato di protezione del consumatore e del cyberconsumatore, per altro verso, continua a circoscrivere l’àmbito soggettivo di applicazione della normativa alla categoria della persona fisica che agisce per scopi estranei alla professione. A fronte della prevalente tendenza dottrinale e giurisprudenziale ferma ad una lettura testuale della nozione di consumatore, sulla scia di una significativa pronuncia della Corte di giustizia, si prospetta un’interpretazione logico-sistematica e teleologico-assiologica della stessa, che conduce a superare gli irragionevoli vincoli formalistici e, in un’ottica di effettività della tutela, consente di individuare la protezione normativa più adeguata al soggetto che, consumatore o no, versi – nel concreto – in una situazione di debolezza contrattuale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4767764
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact