La sociologia ha a lungo trascurato il ruolo delle emozioni nell’agire sociale: l’uomo era tale in quanto essere razionale, capace di agire ed orientarsi a partire da un contesto sociale dato. Questa prospettiva ricalca la visione razionalistica propria del pensiero occidentale1 . Emozione e ragione, pathos e logos, sono stati storicamente distinti, come elementi inconciliabili ed alternativi. Il pathos offusca la ragione, il logos controlla la “pulsione”. La ragione è stata da sempre considerata la parte nobile dell’individuo, che poteva essere solo sporcata, indebolita, disturbata, deviata da eventuali elementi emozionali. .

Per una sociologia della gioia

taddei luciana
Methodology
;
paolo diana
Conceptualization
2022

Abstract

La sociologia ha a lungo trascurato il ruolo delle emozioni nell’agire sociale: l’uomo era tale in quanto essere razionale, capace di agire ed orientarsi a partire da un contesto sociale dato. Questa prospettiva ricalca la visione razionalistica propria del pensiero occidentale1 . Emozione e ragione, pathos e logos, sono stati storicamente distinti, come elementi inconciliabili ed alternativi. Il pathos offusca la ragione, il logos controlla la “pulsione”. La ragione è stata da sempre considerata la parte nobile dell’individuo, che poteva essere solo sporcata, indebolita, disturbata, deviata da eventuali elementi emozionali. .
978-88-31392-16-7
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/4794811
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact