Il secondo Cinquecento è caratterizzato dalla tendenza centralizzatrice della Chiesa Romana che si esprime attraverso il potenziamento di organismi e sistemi di emanazione pontificia. La riorganizzazione dell’Inquisizione e la progressiva estensione delle sue competenze si muovono in questa direzione, al fine di garantire il controllo dell’ortodossia, preservare la purezza delle comunità, reprimere pericolose devianze. L’esigenza di operare con rapidità ed efficacia conduce all’adozione di procedure controverse e deprecabili, che spesso si modellano sugli esecrati metodi dell’Inquisizione spagnola, suscitando proteste e agitazioni. Il pontificato di Pio V manifesta con evidenza il fervore nella repressione dei reati di fede, concorrendo emblematicamente all’affermazione del clima controriformistico, in cui gli interessi dello Stato e quelli della Chiesa convergono verso il disciplinamento di sudditi e fedeli per arginare il dissenso, impedire l’errore, punire la disobbedienza rispetto alla legge divina e umana.

Chiesa, peccato e peccatori nella prima età moderna: reati di fede e percorsi inquisitoriali

Maria Anna Noto
2022

Abstract

Il secondo Cinquecento è caratterizzato dalla tendenza centralizzatrice della Chiesa Romana che si esprime attraverso il potenziamento di organismi e sistemi di emanazione pontificia. La riorganizzazione dell’Inquisizione e la progressiva estensione delle sue competenze si muovono in questa direzione, al fine di garantire il controllo dell’ortodossia, preservare la purezza delle comunità, reprimere pericolose devianze. L’esigenza di operare con rapidità ed efficacia conduce all’adozione di procedure controverse e deprecabili, che spesso si modellano sugli esecrati metodi dell’Inquisizione spagnola, suscitando proteste e agitazioni. Il pontificato di Pio V manifesta con evidenza il fervore nella repressione dei reati di fede, concorrendo emblematicamente all’affermazione del clima controriformistico, in cui gli interessi dello Stato e quelli della Chiesa convergono verso il disciplinamento di sudditi e fedeli per arginare il dissenso, impedire l’errore, punire la disobbedienza rispetto alla legge divina e umana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11386/4809353
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact