La cognizione del desiderio. L'immaginazione e la "virtù estimativa" tra topografie dell'anima medievali e proto-moderne