Le “cartoline” di Sanguineti,