Ranieri e Leopardi, non senza Monaldo.