«Ich helfe die Mutter oder ich helfe der Mutter?» - Zum Kasuserwerb durch Italienischsprachige Deutschlernende, in C. Di Meola, A. Hornung, L. Rega (Hgg.), Perspektiven Eins. Akten der 1. Tagung Deutsche Sprachwissenschaft in Italien (Rom, 6.-7. 2. 2004), Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma 2005, pp. 213-225. L’acquisizione del caso rappresenta serie difficoltà per gli apprendenti italofoni di tedesco L2 e dunque necessita di attenzione da parte di chi si occupa di didattica della lingua. Punto di partenza del contributo è la convinzione che gli errori di attribuzione del caso non sono solo una conseguenza della mancata conoscenza della valenza verbale ma si devono ricondurre anche all’ignoranza del genere grammaticale del sostantivo o all’interferenza con l’italiano L1 che condizionano la selezione del genere. Sulla base di un corpus di dati raccolti in classe, il contributo illustra le principali difficoltà che gli apprendenti italofoni di tedesco L2 hanno per l’acquisizione del caso e del genere grammaticale e propone un nuovo approccio didattico. Il metodo dell’analisi contrastiva e dell’analisi degli errori, che si basa sulla Dependenzgrammatik, viene utilizzato anche per la didattica del tedesco L2 al fine di attivare i processi cognitivi degli apprendenti.

«Ich helfe die Mutter oder ich helfe der Mutter?» - Zum Kasuserwerb durch Italienischsprachige Deutschlernende

GAGLIARDI, NICOLETTA
2005

Abstract

«Ich helfe die Mutter oder ich helfe der Mutter?» - Zum Kasuserwerb durch Italienischsprachige Deutschlernende, in C. Di Meola, A. Hornung, L. Rega (Hgg.), Perspektiven Eins. Akten der 1. Tagung Deutsche Sprachwissenschaft in Italien (Rom, 6.-7. 2. 2004), Istituto Italiano di Studi Germanici, Roma 2005, pp. 213-225. L’acquisizione del caso rappresenta serie difficoltà per gli apprendenti italofoni di tedesco L2 e dunque necessita di attenzione da parte di chi si occupa di didattica della lingua. Punto di partenza del contributo è la convinzione che gli errori di attribuzione del caso non sono solo una conseguenza della mancata conoscenza della valenza verbale ma si devono ricondurre anche all’ignoranza del genere grammaticale del sostantivo o all’interferenza con l’italiano L1 che condizionano la selezione del genere. Sulla base di un corpus di dati raccolti in classe, il contributo illustra le principali difficoltà che gli apprendenti italofoni di tedesco L2 hanno per l’acquisizione del caso e del genere grammaticale e propone un nuovo approccio didattico. Il metodo dell’analisi contrastiva e dell’analisi degli errori, che si basa sulla Dependenzgrammatik, viene utilizzato anche per la didattica del tedesco L2 al fine di attivare i processi cognitivi degli apprendenti.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/1061607
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact