La verità di sé tra etica e politica