Un vescovo del Sud tra fascismo e 2° dopoguerra