Buona fede oggettiva e rapporto giuridico precontrattuale: gli ordinamenti italiano e francese