Negli ultimi decenni si è assistito, nei principali Paesi occidentali, alla diffusione progressiva e generalizzata del modello aziendale nel settore pubblico. Il volume offre una lettura critica, basata su indagini empiriche e ricognizioni bibliografiche, dei processi di "aziendalizzazione" delle nostre amministrazioni pubbliche. L’analisi mette in luce le difficoltà incontrate nei vari tentativi di riforma e la parzialità e ambiguità dei risultati ottenuti: l’Azienda viene spesso accolta in una concezione astratta e stilizzata, e poi confinata in uno spazio virtuale - quello del mito, della retorica, del simbolismo organizzativo – mentre la realtà è fatta di applicazioni parziali, di tentativi incompiuti, di effetti non previsti. Tali incongruenze e ambiguità sono interpretate alla luce di un modello che, ponendo al centro dell’attenzione analitica gli attori e le dinamiche relazionali senza peraltro tralasciare i fattori di contesto, offre utili indicazioni circa possibili linee di azione, sia a livello macro che micro, per un approccio costruttivo all’innovazione gestionale e organizzativa nelle amministrazioni pubbliche. L’analisi critica si estende alle formulazioni teoriche riconducibili al managerialismo pubblico (presenti nella letteratura italiana e internazionale), così da fornire elementi utili per individuare le limitazioni e le potenzialità, non solo del processo di aziendalizzazione, ma anche della strumentazione concettuale utilizzata per interpretarlo e orientarlo.

Il mito dell’azienda. L’innovazione gestionale e organizzativa nelle amministrazioni pubbliche

ADINOLFI, Paola
2005

Abstract

Negli ultimi decenni si è assistito, nei principali Paesi occidentali, alla diffusione progressiva e generalizzata del modello aziendale nel settore pubblico. Il volume offre una lettura critica, basata su indagini empiriche e ricognizioni bibliografiche, dei processi di "aziendalizzazione" delle nostre amministrazioni pubbliche. L’analisi mette in luce le difficoltà incontrate nei vari tentativi di riforma e la parzialità e ambiguità dei risultati ottenuti: l’Azienda viene spesso accolta in una concezione astratta e stilizzata, e poi confinata in uno spazio virtuale - quello del mito, della retorica, del simbolismo organizzativo – mentre la realtà è fatta di applicazioni parziali, di tentativi incompiuti, di effetti non previsti. Tali incongruenze e ambiguità sono interpretate alla luce di un modello che, ponendo al centro dell’attenzione analitica gli attori e le dinamiche relazionali senza peraltro tralasciare i fattori di contesto, offre utili indicazioni circa possibili linee di azione, sia a livello macro che micro, per un approccio costruttivo all’innovazione gestionale e organizzativa nelle amministrazioni pubbliche. L’analisi critica si estende alle formulazioni teoriche riconducibili al managerialismo pubblico (presenti nella letteratura italiana e internazionale), così da fornire elementi utili per individuare le limitazioni e le potenzialità, non solo del processo di aziendalizzazione, ma anche della strumentazione concettuale utilizzata per interpretarlo e orientarlo.
9788838662867
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/1063429
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact