Raffaele Guariglia tra l’ambasceria a Parigi e gli ultimi “passi” in diplomazia. 1938-1943