Il volume, che appartiene alla collana del Corpus Plutarchi Moralium, contiene l’edizione critica dell’opuscolo plutarcheo Ad principem indoctum (Mor. 779D-782F), basata sulla collazione sistematica dei principali manoscritti e sull’esame della tradizione indiretta. Esso è aperto da un’ampia Introduzione (pp. 7-52), articolata in tre capitoli: 1) Forma letteraria, struttura e cronologia dell’Ad principem indoctum; 2) Plutarco e la politica: la teoria etica dell’archè; 3) Tradizione del testo e criteri ecdotici. Dopo le Abbreviazioni bibliografiche, il Sommario e il Conspectus siglorum et compendiorum, vengono forniti testo critico (con doppio apparato) e traduzione (pp. 71-97), a cui segue il Commento (pp. 99-139), che illustra gli aspetti salienti dell’opuscolo e ne esamina le principali questioni testuali. Chiudono il volume gli Indici. Sul piano del metodo e del merito, vanno segnalati, da una parte, l’impegno di una più attenta collazione dei manoscritti, con il conseguente allestimento di un apparato critico più attendibile di quello fornito dalla canonica edizione teubneriana, dall’altra, in presenza di una tradizione testuale “quanto mai fluida e sfuggente”(Garzya), il tentativo di costituire il testo sulla base di una valutazione attenta e rigorosa dei dati della tradizione manoscritta, senza indulgere né ad un atteggiamento feticistico né, per converso, ad un disinvolto ed arbitrario eclettismo.

Plutarco, Ad un governante incolto

TIRELLI, Aldo
2005

Abstract

Il volume, che appartiene alla collana del Corpus Plutarchi Moralium, contiene l’edizione critica dell’opuscolo plutarcheo Ad principem indoctum (Mor. 779D-782F), basata sulla collazione sistematica dei principali manoscritti e sull’esame della tradizione indiretta. Esso è aperto da un’ampia Introduzione (pp. 7-52), articolata in tre capitoli: 1) Forma letteraria, struttura e cronologia dell’Ad principem indoctum; 2) Plutarco e la politica: la teoria etica dell’archè; 3) Tradizione del testo e criteri ecdotici. Dopo le Abbreviazioni bibliografiche, il Sommario e il Conspectus siglorum et compendiorum, vengono forniti testo critico (con doppio apparato) e traduzione (pp. 71-97), a cui segue il Commento (pp. 99-139), che illustra gli aspetti salienti dell’opuscolo e ne esamina le principali questioni testuali. Chiudono il volume gli Indici. Sul piano del metodo e del merito, vanno segnalati, da una parte, l’impegno di una più attenta collazione dei manoscritti, con il conseguente allestimento di un apparato critico più attendibile di quello fornito dalla canonica edizione teubneriana, dall’altra, in presenza di una tradizione testuale “quanto mai fluida e sfuggente”(Garzya), il tentativo di costituire il testo sulla base di una valutazione attenta e rigorosa dei dati della tradizione manoscritta, senza indulgere né ad un atteggiamento feticistico né, per converso, ad un disinvolto ed arbitrario eclettismo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/1066550
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact