Come è noto, alla base di numerose patologie edilizie, prime fra tutte la comparsa di condense, muffe ed efflorescenze saline sugli intonaci, c'è un insufficiente o poco efficace ricambio dell’aria ambiente. In questo lavoro vengono passate in rassegna le cause di formazione dell'umidità e le patologie edilizie che a questa sono connesse. Vengono poi esaminate le normative sul rischio di condensa e sugli effetti dell'umidità sul benessere, infine, sono presentati i sistemi di ventilazione per il controllo dell’umidità relativa in ambiente.

Patologie edilizie da insufficiente ricambio d’aria

D'AMBROSIO, Francesca Romana;
2002

Abstract

Come è noto, alla base di numerose patologie edilizie, prime fra tutte la comparsa di condense, muffe ed efflorescenze saline sugli intonaci, c'è un insufficiente o poco efficace ricambio dell’aria ambiente. In questo lavoro vengono passate in rassegna le cause di formazione dell'umidità e le patologie edilizie che a questa sono connesse. Vengono poi esaminate le normative sul rischio di condensa e sugli effetti dell'umidità sul benessere, infine, sono presentati i sistemi di ventilazione per il controllo dell’umidità relativa in ambiente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11386/1066728
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact